Category Archives: Varie

certitalia

Rintracciabilità degli alimenti

Rintracciabilità degli alimenti

Il Reg. 178/2002 stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, dispone l’obbligo della rintracciabilità lungo tutte le fasi di produzione, trasformazione e commercializzazione degli alimenti e dei mangimi, istituisce l’Autorità  Europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Dal punto di vista operativo l’Art. 18 del regolamento è l’istituzione del principio della rintracciabilità lungo tutta la filiera di un alimento, dalla produzione fino alla commercializzazione. L’Istituto Jager al fine dell’applicazione del Regolamento ha predisposto un manuale operativo applicabile per piccole aziende di produzione, per gli operatori del settore alimentare, compreso il settore primario e dei mangimi. Il manuale si può richiedere per mail [email protected] e costa 100 € comprensivo di Iva.

Il manuale di rintracciabilità degli alimenti JAGER non prevede la rintracciabilità degli imballi e delle confezioni.

 

monitoraggio

Pacchetto igiene, struttura dei regolamenti

Abbiamo sempre cercato di essere piuttosto chiari in tutti gli articoli presenti nel nostro sito, il nostro ramo di azienda Istituto Jager è in grado di applicare ad ogni azienda di qualsiasi dimensione ed indirizzo alimentare, consulenza e manuali operativi. Ma vediamo di sintetizzare ancora il sistema “Pacchetto Igiene”

Attestato, corso HACCP

Gli operatori alimentari devono assicurare che gli addetti siano controllati e abbiano ricevuto un addestramento e/o una formazione, in materia di igiene alimentare, in relazione al tipo di attività.

Stabilito dall’allegato del D.Lgs. 155/97 – capitolo X, confermato con i recenti Regolamenti CE, chiunque lavori nel settore alimentare deve possedere una formazione adeguata per ciò che riguarda l’igiene e la sicurezza alimentare Questa norma si attua con la richiesta di possedere un attestato HACCP che dimostri il possesso di tali competenze.

Sanzioni_HACCP

Il Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193 ( Art. 6) è l’atto dello Stato Italiano che regola il regime sanzionatorio relativo al Pacchetto Igiene e all’applicazione dell’HACCP

Il Decreto legislativo del 6 dicembre 2007 n. 193 disciplina i controlli in materia di sicurezza alimentare e igiene degli alimenti. Questo decreto che recepisce la cosiddetta direttiva Killer (2004/41) per i controlli in materia di sicurezza alimentare, riveste una notevole importanza per chi effettua i controlli igienico-annonari, visto che abroga e stravolge le norme fin qui applicate dai controllori.

La nuova legge, infatti, sopprime definitivamente i decreti legislativi n. 155/97 e 165/97 che regolamentavano in Italia l’applicazione dell’H.A.C.C.P. In sostituzione di tali normative da ora in poi si dovranno applicare i contenuti del “Pacchetto igiene” con le relative sanzioni previste dall’art. 6 del Decreto legislativo 193/07. Questo comporta l’eliminazione del termine minimo di 120 gg per adeguarsi alle norme di formazione e autocontrollo.

Pacchetto Igiene

L’Hazard Analysis Critical Control Point (HACCP) nasce per volere della NASA nel 1960, con l’obbiettivo di controllare gli alimenti che dovevano nutrire gli astronauti durante le missioni spaziali. Dal 1960 ad oggi le conoscenze di igiene e microbiologia degli alimenti sono decuplicate ma il sistema HACCP rimane sostanzialmente invariato.