Il tuo commento su Facebook dell’operato altrui

Attenzione alle critiche espresse sul proprio profilo social, il tuo commento su Facebook, sui social, dell’operato altrui può costarti caro.

Il commento, la pubblicazione di momenti di attività di “terzi” viola la privacy

Infatti, può costituire diffamazione la diffusione di foto che riprendono un momento “criticabile” della vita di terzi dando, in pasto all’estesa platea dei social, l’impressione che lo scatto sia rappresentativo di una condotta generalizzata di chi vi è ritratto e di cui così si offende la reputazione.

La Corte di cassazione con la sentenza n. 11426/2021 ha respinto il ricorso contro la condanna per diffamazione di un privato cittadino che dopo aver fotografato gli operai di un cantiere pubblico postava la foto su Facebook con una discalia che puntava il dito – con ironia e senza espressioni formalmente offensive – sull’atteggiamento estremamente rilassato se non disinteressato rispetto al lavoro che questi stavano svolgendo.

Approfondisci con un corso sulla privacy